il 2010 campione regionale downhill  con Emiliano "Pisolo" Crasti ed  Emanuele  "Stronky"  Grimani
  Torna alla home
Torna alla home
 
  Torna alla home



25 Aprile 2010
Città di Castello
Elenco, risultati e classifiche delle gare 2010
Questa volta siamo a Città di Castello per l'11^ edizione della downhil delle terme di Fontecchio, gara storica del panorama DH Italiano che, sempre affascinante, attira piloti di calibro nazionale ed internazionale oltre ai tantissimi amatori.
Questa gara non appartiene al circuito Gravity Race ma solo al campionato Umbro ed è organizzata dagli amici del team Bikeland.
Come di consueto si parte il Sabato mattina ma questa volta ce la prendiamo comoda perchè tanto prima delle 14,00 non si può girare.
Parto da Terni e passo a Spoleto dove ci sono gli altri ragazzi del Team che mi aspettano per andare tutti insieme.
Al mio arrivo ci sono ad aspettarmi Kristian, che rientra proprio oggi dall'infortunio, Fabietto lo "stordito", immancabile, Pierlo che si è deciso a tesserarsi per venire a girare con noi anche di Domenica e non solo il Sabato e portare un buon contribbuto al Team e Gigi Scimiterra che rientra nel panorama DH dopo anni di inattività.
Caricate le ultime cose si parte, il viaggio benchè breve viene interrotto da una sosta per una
colazione "sai gli atleti si devono nutrire per mantenere il tono fisico" Pierlo si prende un paninozzo che potrebbe sconfiggere la fame nel mondo hahahahaha gli altri bene o male si contengono con brioche obligatorie al cioccolato, Redbul, caffè e mega sigaretta finale, "Gigi è una ciminiera di una cava di carbone".
Si arriva a Castello si monta il gazebo si sistemano i cavalletti per le bike e in men che non si dica siamo arrivati al momento clou quello dove si prendono le bici, si torna bambini e ci si va a divertire.
Quando stiamo per fare la prima risalita incontriamo Giulio un nuovo adepto del Team che ci informa che tra la tarda sera e la Domenica arriveranno anche altri ragazzi (Gianluca e Massimiliano) e prenderanno tutti parte alla loro prima gara di DH.
Iniziamo a girare, la pista è bella come sempre, velocissima e con curve da pennellare, caratterizzata da 2 muri impegnativi e da un doppio per nulla semplice da chiudere.
Giriamo tutto il pomeriggio andando veloci e divertendoci veramente tanto fino alla penultima discesa quando Kris, appena rientrato dall'infortunio, scivola su una delle prime curve e finisce a terra, ci fermiamo tutti paralizzati e intimoriti ma lui si rialza e ci dice "successo nulla" una risata e si riparte.
L'ora inizia ad essere tarda, smettiamo di girare e montiamo le tende per la notte, poi io e Kris partiamo per andare a comprare la ciccia visto che abbiamo deciso che per cena faremo una bella grigliata.
Entriamo nel supermercato e vado a prendere 2 sacchi di carbonella, faccio tre passi e i sacchi si aprono svuotandosi in terra......che figura di me......
Compriamo il tutto e Kris mi guarda dicendo "ma un dolcetto non lo prendiamo?" optiamo per una crostata presa al forno li vicino che ci costa quasi più dell'intera cena.
Si torna al campo base, Fabietto è partito per andare a dormire a casa tornerà su la domenica, la sera non avremo il giullare hahahahaha che con le sue storie ci fa morire dal ridere.
Accendo il fuoco e metto su la carne, poi decido di andare a fare la doccia e mi raccomando agli altri di tenere d'occhio il fuoco e l'arrosto.
Alle docce trovo i fratelli Grilli (Fabrizio e Gemma) e li invito ad unirsi a noi per la cena.
Tornando al gazebo vedo in lontananza un gran fumo, arrivato mi dicono che hanno appena spento delle fiamme di un metro e che ci stavamo giocando la cena, per fortuna mi ero raccomandato...
Si cena, caffettino un po di chiacchiere e poi tutti a nanna.
Domenica mattina ci svegliamo e arriva "the president" Diego ancora infortunato insieme ad un amico, poi Nikere con la consorte e poi ancora un manipolo di Spoletini venuti a fare da supporters.
Non mancano neanche i supporters degli amici del Foligno Freeride, attrezzati con trombe, tromboni, tritrac e bombe a mano, sempre mitici.
Si sale in cima per la 1^ manche, Fabietto per concentrarsi(?) inizia a suonare musica disco tecno con la bocca come solo lui sa fare e raduna un manipolo di bikers che lo ascoltano divertiti, lui li guarda e dice "se avessi un secchio metallico sarebbe molto meglio" e si guarda intorno come per volerne trovare uno....
Pronti via, sono sul cancelletto pronto e concentrato, parto mi sembra che stò scendendo leggero e veloce, stò andando veramente bene, all'altezza del primo muro ad un tratto un marscial mi si para davanti bloccandomi, fermo fermo Kekko (Pierfrancesco) del Team tuttociclo è caduto rovinosamente a metà del muro e rotolando è arrivato fin giù alla strada.
Arrivano i soccorsi lo imbarellano e lo portano di gran cariera all'ospedale, forza Kekko rimettiti presto.
Si finisce di scendere e chi non ha potuto completare la prova la ripeterà.
Alla fine della prima manche, chi più chi meno, siamo tutti soddisfatti delle nostre prestazioni e nella seconda ci miglioriamo tutti.
Pierlo che nella prima era un pò affranto nella seconda si migliora alla stragrande, i nuovi adepti considerando che erano alla loro prima gara non si sono comportati male, anzi si sono divertiti e si sono ARRAPATI, Kris che era appena rientrato ha dimostrato che ancora c'è anche se con un pò di pippaculo ma è comprensibbilissimo.
Nota dolentissima, Gigisci che nella prima discesa cade rovinosamente e si rompe il radio del polso e dire che appena ripreso l'attività andava già fortissimo, forza Gigi guarisci presto.
Per la cronaca questa è la classifica:
1)Mattnew Scholes
2)Carlo Gambirasio
3)Francesco Danilo Petrucci, vai Franci sei un GRANDE
4)Marco Milivinti
.....
a seguire altri nomi altisonanti del panorama DH Italiano e mondiale.
Franci stà dimostrando che è maturato e ora sta andando veramente forte.
Finisce qui anche questa trasferta ci risentiamo presto, restate sempre collegati.
 

Clicca per allargare               Clicca per allargare
 

(by Pisolo)

Commento di:  kristian del:  29/04/2010
 ..bruttu miccu... tu hai detto non fate spegnere il fuoco, mica attenti che date fuoco alla montagna ... che scenetta da comica... tutti a girare intorno a stò bracere, sembravamo l'indiani siuox.. Comunque anche bruciate, i neozelandesi dell'ancillotti ci si sono fregati due salsicce .. gliel'ha offerte pierlo pregandoli per il giorno dopo di non investirlo...
Commento di:  diego del:  30/04/2010
 a quando un libro ??? grande emiliano,veramente bravo...
Commento di:  pierlo8961 del:  02/05/2010
 Che spettacolo, da dentro il gazebo, le fiamme sembravano un bel tramonto......
commenta il racconto torna indietro
  Dal 09/12/2009 30398 visite
 
Amministrazione Statistiche