il 2010 campione regionale downhill  con Emiliano "Pisolo" Crasti ed  Emanuele  "Stronky"  Grimani
  Torna alla home
Torna alla home
 
  Torna alla home



5 Settembre 2010
Vallone delle Cese
Elenco, risultati e classifiche delle gare 2010
Dopo la pausa delle ferie siamo pronti per tornare a correre.
Un'ultimo sforzo per le ultime 2 tappe del circuito Gravity Race, questa volta siamo al Vallone delle Cese nei luoghi dove qualche anno fa è stato girato il film per MTB Clorophilla (stupendo).
Come spesso accade per le nostre partenze ci incontriamo al bar Kitch, siamo al gran completo, praticamente quasi tutta la squadra e per l'occasione c'è anche Urmu che è al suo debutto in una competizione DH.
La mattina promette subito bene con la lieta notizia da parte di Fabio "diventerà Papà" AUGURIIIII e alcuni di noi sono accompagnati dalle proprie consorti.
Rapida colazione, il bar ha una nuova barista, mica "micio micio bau bau" si parte.
A Rieti ci incontriamo con Franci e il ciccione (Filippo) che al mio arrivo non si sposta e lo investo schiacciandogli il piede sotto la ruota del pik-up, fortunatamente senza conseguenze.
Si riparte e ad un tratto Franci preso da raptus comincia a sorpassare tutti e il ciccione imbracciando un M16 a pallini di plastica ci spara, parte una raffica e avendo il finestrino aperto vengo ferito a morte hahahahaha.
Arriviamo al vallone e allestiamo il campo per la notte e il paddock, ci sono tutti gli amici di sempre.
Le nostre donne si sistemano nel paddock e iniziano i loro discorsi noi invece inforchiamo i nostri destrieri a due ruote e andiamo a scoprire il nuovo tracciato.
La pista è un acido, lunghissima, piena di curve e rilanci, passaggi tecnici e un muro che è veramente degno di essere chiamato così, ripido al limite del ribaltamento e con dei grossi gradoni, per finire si entra in un pistino costellato di doppi e panettoni veramente una stupenda pista i ragazzi hanno lavorato proprio bene.
Si gira tutto il giorno e poi ci fermiamo per sistemare i mezzi e per approntare la cena e l'organizzazione mette su una gara di salti.

Clicca per allargare

Prendono parte Franci, Andrea, Gialluca e molti altri, i trik sono sempre quelli, nulla di eclatante fino a quando io e Jeims (giudici) non iniziamo a sfottere e incoraggiare i partecipanti a osare di più, allora si inizia a vedere un no foot, poi un no and a una sola mano, fino a che Franci non prende coraggio e osa per osare tirando un no end completo e cosi vince la gara secondi a parimerito Gialluca R. e Andrea.
Si accendono i braceri si mette su la carne e si stà in allegria, i ragazzi degli Smail sono accanto a noi e anche loro sono attrezzati con braceri e carne a volontà, Urmu si mangia l'inverosimile e mia moglie si divora un osso di dinosauro di una fiorentina che avrà fatto almeno 2 KG.
Poi si va tutti a nanna, proprio tutti no, qualcuno rimane a festeggiare: si narra che Jemes si sia sborniato in compagnia del porchettaro di Spoleto e che il fratello lo abbia cacciato dalla tenda mandandolo a dormire con un sacco a pelo sotto un gazebo e altri invece si siano passati tutti i locali dell'Aquila e dintorni, sti ragazzi.
Domenica mattina soliti rituali colazzione, iscrizione, vestizione e poi si continua a girare.
Kris per trovare nuove linee più veloci e proficue osa troppo e spacca una ruota posteriore e il cambio ma il polivalente atleta meccanico non si perde d'animo e in men che non si dica sistema il tutto e ritorna a girare.
Ci avviciniamo alla gara, si mangia qualcosa tanto per non rimanere senza energie ma stando attenti a non appesantirci si opta per panini con porchetta a volontà, coca cola o vino e via rifocillati siamo pronti per correre.
La gara si svolge regolarmente, senza intoppi o infortuni e tutto il team si comporta egregiamente.
Scimitarra e Pierlo salgono sul podio entrambi al 3°posto delle loro categorie e gli altri comunque sono tutti a ridosso dei migliori.
Come di consueto vince Francesco supersayan Petrucci con un tempo stratosferico "il ragazzo va sempre più forte ed è stiloso da paura".
In fine la festa della premiazione con risate e sfottò e poi le ultime fatiche per smontare i paddock e la tristezza di
dover tornare a casa ma consapevoli che ben presto tutto ricomincerà.
Bay bay alla prossima.
 

               Clicca per allargare
 

(by Pisolo)

Commento di:  diego del:  08/09/2010
 O.O bella pisoloooo.....io continuo a dire che hai sbagliato mestiere.
Commento di:  heidi del:  09/09/2010
 Bravo al mio scrittore preferito
commenta o aggiungi il tuo racconto torna indietro
  Dal 09/12/2009 29779 visite
 
Amministrazione Statistiche